Moda a sa Sardigna, poesia di Peppe Montesu

La tecnica della retrograda, consiste nel modificare l’ordine della frase, trovando nuove soluzioni in rima, con altre frasi, anch’esse in retrograda.

Molto usata nella poesia sarda (specialmente nei mutetus longus campidanesi), la difficoltà sta nel trovare nella stessa frase più rime incrociandole con altre frasi retrograde.

Particolarmente interessante l’ultimo fiore, all’inizio, in cui riesce ad incrociare 4 frasi. Le retrograde sono evidenziate.

Moda a sa Sardegna

ISTERRIDA
Vid’afannosa, istentos e penas (Vita affannosa, stenti e pene)
tocadu t’est a tie isola mia (a te isola mia ti è toccato)
ca de neunu ses in coro e brama (giacché da nessuno sei nel cuore e brama)
t’an truncad’onzi die filu e trama (ti hanno troncato ogni giorno, filo e trama)
e a tie onzi bena an sucutadu (a te ogni bene ti hanno tolto)
tram’e filu onzi die t’an truncadu (trama del filo ogni giorno ti hanno troncato)
e donzi bena an sucutadu a tie (e ogni bene hanno tolto a te)
t’an filu e trama truncad’onzi die (ti hanno, filo e trama, troncato ogni giorno)
e sucutadu a tie an donzi bena (e tolto ti hanno ogni bene )
istrintu t’an tropejas e cadena (stretto ti hanno le catene)
sos chi sa testa chin corona as cintu (quelli che la testa con corona cinta)
t’ana tropejas e cadena astrintu (ti hanno le catene stretto)
sos chi as cintu a coronas sa testa (quelli che hanno cinto la corona in testa)
ma sa de issos ferida molesta (ma da loro ferita molesta)
mustras in costas pianu e muntrigu (mostri nelle costole … )

PRIMU FIORE
Tratadu t’an che barbaru nimigu (Trattato ti hanno come barbaro nemico)
e pro castigu ti an cunfinadu (e per castigo ti hanno confinato)
che barbaru nimigu t’an tratadu (come barbaro nemico ti hanno trattato)
e ti an cunfinadu pro castigu (e ti hanno confinato in castigo)
t’an tratadu che barbaru nemigu (ti hanno trattato come barbaro nemico)
e pro castigu cunfinadu t’ana (e per castigo confinato ti hanno)
an distruidu sa terr’isolana (hanno distrutto la terra isolana)
da umbe donzi anelu ses fuidu (da dove ogni … è fuggito)
an sa terra isolana distruidu (hanno la terra isolana distrutto)
da umbe ses fuidu donzi anelu (da dove sei fuggito ogni…)
pienadu de nues an su chelu (riempito da nubi hanno il cielo)
e mannicadu s’an irmuzu e chena (e mangiato ti hanno merenda e cena)

SECUNDA RETROGA
Vid’afannosa, istentos e pena (Vita affannosa, stenti e pene)
tocadu t’est a tie isola mia (ti è toccato isola mia)
ca de neunu ses in coro e brama (poiché da nessuno sei in cuore e brama)
t’an truncad’onzi die filu e trama (ti hanno troncato ogni giorno filo e trama)
e a tie onzi bena an sucutadu (a te ogni vena hanno seccato)
tram’e filu onzi die t’an truncadu (trama e filo ogni giorno di hanno troncato)
e donzi bena an sucutadu a tie (e ogni vena hanno seccato a te)
t’an filu e trama truncad’ onzi die (ti hanno filo e trama troncato ogni giorno)
e sucutadu a tie an donzi bena (e seccato a te ogni vena)
istrintu t’an tropejas e cadena (stretto ti hanno … e catene)
sos chi sa testa chin corona as cintu (quelli che in testa hanno la corona cinta)
t’ana tropejas e cadena astrintu (ti hanno … e catene stretto)
sos chi as cintu a coronas sa testa (quelli che hanno cinto la corona in testa)
ma sa de issos ferida molesta (ma la loro ferita molesta)
mustras in costas montrigu e pianu (mostri nelle costole …)

SECUNDU FIORE
Impostu t’at Cartago anzena manu (Imposto ti ha Cartagine straniera grande)
prena ‘e falsidade a duru costu (piena di falsità a duro costo)
manu Cartago anzena t’at impostu (mano Cartagine straniera ti ha imposto)
a duru costu ‘e falsidade prena (a duro costo di falsità piena)
manu Cartago t’at impostu anzena (la mano Cartagine ti ha imposto straniera)
a duru costu prena ‘e falsidade (a duro costo piena di falsità)
leannet’onzi anelu e libertade (togli ogni … di libertà)
e pienadu a tie at de afannu (e riempita ti hanno di affanno)
donzi minore usu tou o mannu (ogni minorenne ad uso tuo grande)
ti at distruttu barbara e tiranna (ti ha distrutto barbara e tiranna)
cun sa forza e s’ispada sua manna (con la forza e la spada sua grande)
chin su samben luvadu at donzi bena (che il sangue levato ha ogni vena)

ULTIMA RETROGA
Vid’afannosa, istentos e penas (Vita affannosa, stenti e pene)
tocadu t’est a tie isola mia (a te isola mia ti è toccato)
ca de neunu ses in coro e brama (giacché da nessuno sei nel cuore e brama)
t’an truncad’onzi die filu e trama (ti hanno troncato ogni giorno, filo e trama)
e a tie onzi bena an sucutadu (a te ogni bene ti hanno tolto)
tram’e filu onzi die t’an truncadu (trama del filo ogni giorno ti hanno troncato)
e donzi bena an sucutadu a tie (e ogni bene hanno tolto a te)
t’an filu e trama truncad’onzi die (ti hanno, filo e trama, troncato ogni giorno)
e sucutadu a tie an donzi bena (e tolto ti hanno ogni bene )
istrintu t’an tropejas e cadena (stretto ti hanno le catene)
sos chi sa testa chin corona as cintu (quelli che la testa con corona cinta)
t’ana tropejas e cadena astrintu (ti hanno le catene stretto)
sos chi as cintu a coronas sa testa (quelli che hanno cinto la corona in testa)
ma sa de issos ferida molesta (ma da loro ferita molesta)
mustras in costas pianu e muntrigu (mostri nelle costole … )

ULTIMU FIORE
Passat Cartago e benin romanas (Passa Cartagine e vengono romane)
chi ti ferin, armadas velenosas (che ti feriscono, armate velenose)
mortales chi penosas ti an colpidu (mortali penose ti hanno colpito)
e in s’ischina su sinzu ti dassat (e nella schiena il segno ti lascia)
romanas benin e Cartago passat (romane vengono e Cartagine passa)
armadas velenosas chi ti ferin (armate velenose che ti feriscono)
passat Cartago e Romanas benin (passa Cartagine e romane vengono)
armadas chi ti ferin velenosas (armate che ti feriscono, velenose)
ti an mortales colpidu penosas (ti hanno mortali colpito penose )
e in s’ischina ti dassat su sinzu (e nella schiena ti lascia il segno)
arreas tue chene veste e pinzu (… tu senza veste e …)
e sa Vandala ispada bies cue (e la Vandala spada vedi lì)
chene veste ne pinzu arreas tue (senza veste, ne …)
e sa Vandala bies cue ispada (e la Vandala vedi con la spada)
donzi tempus vatit un’armada (ogni tempo c’è una armata)
sa zente tua donzi male patit (la gente tua ogni male patisce)
donzi tempus un’armada vatit (ogni tempo una armata c’è)
e mai ses torrada in libertade (e mai sei tornata in libertà)
tue in niunu as apidu unu frade (tu, in nessuno hai avuto un fratello)
totue t’an ofesu e t’an sangradu (tutti ti hanno offeso e insanguinato)
t’an vilipesu murta e ingannadu (ti han vilipeso e ingannato)
sicanneti sas benas chin su sidu (seccato hanno vene con la sete)
in niunu unu frade as tue apidu (in nessuno un fratello ha avuto)
ti an sangradu e ofesu totue (ti hanno insanguinato e offeso tutto)
in niune un frade apidu as tue (in nessuno un fratello avuto hai)
t’an sangradu totue e t’an ofesu (ti hanno insanguinato e ti hanno offeso)
murta t’an’ingannadu e vilipesu (ti hanno ingannato e vilipeso)
chin su sidu sicanneti sas benas (con la sete siccità le vene)
guidada dae manos anzenas (guidata da mani straniere)
de sos benes chi as ti an privada (dai beni che ti hanno privata)
dae manos anzenas guidada (dalle mani straniere guidata)
ti an privada de sos benes ch’ as (ti hanno privata dai beni che hai)
chene benente negadu su cras (senza futuro negato il domani)
ti acuntentas de pacu e niente (ti accontenti di poco o niente)
ti ses ligada pejus de molente (ti sei legata peggio del mulo)
a chie t’est rodenne ossu e purpa (a chi ti sta rodendo osso e polpa)
ma como isola mia est tua curpa (ma ora l’isola mia è tua colpa)
si non t’arricas e caminas sola (se non ti … e cammini sola)
sa pandera chi tenes sardignola (la bandiera che hai sarda)
arzala a chelu e sola camina (alzala al cielo e sola cammina)

Peppe Montesu
Frearju 2017 (Febbraio 2017)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: