Michelino Carta: la migliore armonica del mondo suona sardo

Gli strumenti simbolo della Sardegna sono sas launeddas prima di tutto, e su pipaiolu, entrambi fatti di canna, presenti fin dai primordi. Le launeddas, un tempo quasi scomparse, sono state sostituite dalla fisarmonica per lungo tempo. L'armonica a bocca, o su sulitu, veniva utilizzato al posto delle launeddas e della fisarmonica, perché più agevole e più... Continue Reading →

Annunci

Tziu Paddori, Sergio Atzeni e i misturi linguistici

"Eravamo d'accordo perché le lingue perdano il loro orgoglio ed entrino nell'umiltà dei linguaggi, dei linguaggi liberi, dei linguaggi folli, dei trasalimenti che li rendono disponibili a tutte le lingue del mondo. Eravamo d'accordo perché una traduzione non sia una chiarificazione, ma diventi la messa a disposizione di un elemento della diversità del mondo in... Continue Reading →

La “costante resistenziale” primitiva nella musica campidanese: cantus a sa bastascina

Secondo Giulio Fara, etnomusicologo di inizio novecento, la musica campidanese ha tenuto maggiori elementi primitivi e originari, rispetto al resto della musica sarda. "Come i proverbi sono la saggezza dei popoli, così la musica ne è l'anima; dalla musica popolare deriva tutta l'altra: essa risale attraverso i secoli fino alle origini della parola." (...) "Musiche... Continue Reading →

Canzone contro l’occupazione militare e industriale: un “gòciu” di Enea Danese

La protesta può prendere varie forme: Manifestazioni, scioperi, libri, articoli giornalistici, manifesti, volantini, poesie, murales, canzoni. Una di queste canzoni tradizionali sarde, è "su gòciu". In genere i gòcius sono dei canti religiosi dedicati ai santi, ma vengono eseguiti anche per scopi civili. Ecco un esempio di gòciu religioso, dedicato al martire Sant'Efisio, uno dei... Continue Reading →

Shardana-rock: vino, capelli lunghi e orecchini.

Dal libro di Sergio Frau in poi (Le colonne d'Ercole - Un'inchiesta) si è diffusa in Sardegna una archeo-mania. Atlantide o meno, come una febbre malarica diffusa dalla puntura di una anofele, questa volta benefica, si sono moltiplicati gli studi indipendenti (vedi Leonardo Melis su tutti), la nascita di gruppi su Facebook di appassionati scrittori e... Continue Reading →

Duru Duru, a baddai a baddai

Il Duru duru è un canto tipico sardo, un po' simile all'anninnora, un po' a su ballu tundu, originario della Gallura. Si canta ai bambini per divertimento e per introdurre al ballo. Sotto il video di Ruth e Res Margot, due musicisti svizzeri, appassionati di musica sarda. I disegni sono dei bambini di una scuola elementare di Berna. Ruth... Continue Reading →

Un antico canto perduto: s’Andimironnai

Iandemironnai andire nora ndira iandemironnai. Andemironnai o Iandemironnai è un ritornello che fa da contorno alle strofe di un canto tradizionale, che dettava il ritmo di lavoro, soprattutto quello alle donne. Molti fanno risalire la canzone (dalle parole ormai incomprensibili) ad epoche remotissime, magari all'epoca della mitica e antichissima Nora, città pre-nuragica sommersa, come dimostra un video subacqueo... Continue Reading →

Tziu Efisieddu Lecca [filastrocca sarda]

Tziu Efisieddu Lecca (Sig. Efisieddu Lecca) nc'est arrutu a mari (è caduto in mare) e no dd'ant acutu (e non hanno fatto in tempo) a ndi ddu piscai (a tirarlo fuori) beni tzia Marietedda (viene signora Marietedda) cun sa carrettedda (con la carriola) a ndi ddu portai (per portarlo) derettu a campusantu (dritto in camposanto) s'intendit su prantu (si sente il pianto) de totu... Continue Reading →

De Andrè e i consigli al “buon Dio”

"La vita in Sardegna è forse la migliore che un uomo possa augurarsi: ventiquattro mila chilometri di foreste, di campagne, di coste immerse in un mare miracoloso dovrebbero coincidere con quello che io consiglierei al buon Dio di regalarci come Paradiso". "I sardi a mio parere deciderebbero meglio se fossero indipendenti all'interno di una comunità... Continue Reading →

Musica in Sardegna e rivoluzione antropologica degli anni ’70

La Sardegna musicale degli anni '70 è stata attraversata da una ondata di musicisti che,  hanno fatto largo uso della comicità come elemento caratteristico. Parafrasando i b-movie italiani dello stesso periodo (Pierino, Lando Buzzanca, Montagnani, etc.), tanto amati da Quentin Tarantino, possiamo definire questi musicisti da b-song sardi. Ma musica comica non significa per forza superficiale.... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑