Mr. Mill, Joyce e la spy story sarda

Ecco cosa succede se metti insieme:

  • un eroe di guerra sardo, fondatore del Partito Sardo d’Azione, anti-fascista latitante, evaso dal carcere di Lipari dopo essere stato condannato per aver ucciso un fascista che, assieme ad un centinaio di fascisti, lo asserragliava per una spedizione punitiva;
  • una bellissima antifascista, poetessa, traduttrice di poesie, femminista ante-litteram, esperta di radio trasmissioni, esperta di lingue straniere (tedesco, francese, inglese)

Lui è Emilio Lussu, Mr. Mill per i servizi segreti inglesi, e cofondatore di Giustizia e Libertà.

Lei è Joyce Lussu, aderente a Giustizia e Libertà.

La spy story si svolge tra Spagna, Portogallo, Svizzera, Inghilterra e soprattutto Francia.

Parigi viene occupata dai tedeschi, e l’esodo di massa dei parigini provoca una ondata di persone verso il sud della Francia.

La missione: provocare la caduta del fascismo partendo dalla Sardegna, dove Lussu conta ancora tantissimi estimatori, pronti a seguirlo.

La diplomazia: tessere i rapporti con il governo inglese, francese, americano e farsi finanziare l’operazione, preparando lo sbarco dalla Corsica.

Il passaggio delle frontiere è per niente agevole.
Joyce e Emilio riescono a spacciarsi di volta in volta in coppia di polacchi o coppia di spagnoli, riuscendo ad ingannare i tedeschi.

Durante gli interrogatori, Joyce ha una marcia in più: conosce il tedesco e riesce a capire cosa dicono gli aguzzini.
Affronta i tedeschi a muso duro facendo leva sulla sua bellezza e sulla sua fierezza. Riesce sempre a tirar fuori dai guai la coppia.

In questo contesto i due si sposano. Lussu non voleva saperne del matrimonio, data la sua vita rocambolesca. Ma evidentemente due vite rocambolesche assieme vanno a braccetto.

Anzi, sembrare una vera coppia probabilmente li aiuta tante volte a passare inosservati. Era importante per Joyce curare l’aspetto, la pettinatura, le scarpe pulite, e dare l’aspetto di una coppia borghese.

Non riusciranno nel loro intento. La rivolta non partirà dalla Sardegna. Gli Anglo-americani avevano altri obiettivi, ma libereranno l’Europa ugualmente.

Joyce raggiungerà, in questa militanza nelle formazioni di G.L., il grado di capitano, e nel dopoguerra verrà decorata di medaglia d’argento al valor militare.

Queste storie vengono raccontate dagli stessi protagonisti in Fronti e Frontiere di Joyce, scritto sotto forma di cronaca romanzata, e da Emilio Lussu in Alba Rossa, con toni molto più asciutti, nei quali rendiconta tutte le spese sostenute.

Ph credits“Emilio Lussu: Ricordi”, acrilico su tela di Andrea Triverio, Collezione “Museo Emilio e Joyce Lussu”.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Create a free website or blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: