Tour di Sardegna: reportage di un viaggio caotico di mezza estate alla ricerca dei “nuraghi-tempio”, leggendo Sardella.

Estate 2020.Condita di polemiche sull'isola Covid-free diventata (p)untore.Ce la ricorderemo per le polemiche tra Solinas e Sala (milanesi inventori della Sardegna turistica, miga l'Aga Khan) tra Briatore - Ragnedda,tra Briatore e 2 pecore, tra Solinas e il governo, e per i titoloni dei giornali che hanno trasformato la Sardegna in untore, capovolgendo la realtà mistificata.... Continue Reading →

Il 6° passo est torrau: storie di falchi, codici nascosti e conversioni in Sergio Atzeni

Una calda serata di mezza estate. Luglio, mese di rivoluzioni storiche, all'ExMa per la presentazione del libro di Franciscu Sedda, Il sogno del falco. Il Codice nascosto nell'opera di Sergio Atzeni, arkadiaUniversità. Sergio Atzeni si convertì, da ateo comunista, a cristiano cattolico, è risaputo.Deluso da un concorso in RAI, decise di emigrare dall'isola, ma non... Continue Reading →

Il cortocircuito della storia (e della storiografia) sarda.

La storia sarda è un intrico di vicende, vittorie e sconfitte, tradimenti, eventi sfortunati, miopia della classe politica e del popolo sardo, che evidentemente ha la classe politica che si merita. La scoperta, la riscoperta e l'interpretazione, inutile negarlo, ha valutazioni e interpretazioni politiche attualissime, in un senso e nell'altro.Fantarcheologhi vs Archeobuoni (cit. Melis), Archeosardismo... Continue Reading →

Tutti i termini dell’indipendentismo

Bachisio Bandinu nel libro "Pro s'indipendèntiza" (Il Maestrale, 2010) lo ha spiegato magistralmente. Ciascun termine, ogni parola, ogni frase, si porta dietro significati semantici che evocano emozioni, immagini, sensazioni differenti. Cito testualmente dal testo di Bandinu: Indipendenza: "Certamente è una parola che per molti fa problema, in qualche modo crea persino allarme. È una parola... Continue Reading →

Gli antichi Sardi nella penisola Iberica e la rivoluzione neolitica.

"Cercando Atlantide abbiamo scoperto gli Shardana" (cit.) All'inizio del '900 era assodata la sardità degli Shardana; c'erano poesie, opere liriche, canzoni, testi scientifici. Oggi emerge una storia di primo piano degli Shardana, protagonisti nel Mediterraneo. Accuse di fantarcheologia, mitopoiesi e archeo-sardismo? 7000 nuraghi, tombe dei giganti, statue di Monti Prama, pozzi sacri, prove documentali scritte,... Continue Reading →

La leggenda del dio Ba’al

Narait cuddu, ca su Mesuderràneu, fiat un'arruga chi de millantas e millantas annus, ponit a paris pòpulus diferentis. Amesturat musicas, cantus, lìnguas, cumèrcius, tennologias, deus. In-d-unu fueddu amesturat genti! De calincuna de is antigas paristòrias de su Mesu Orienti, de s'Egitu e de Cartagini s'agatant arrastus in is paristòrias chi si contant ancora calincunu annu... Continue Reading →

La peste del 1652 e Sant’Efisio

A sconfiggere gli Arborea, tra 1300 e 1400, non furono gli aragonesi, ma fu la peste. Mariano IV fu falciato de sa maladia niedda quando ormai solo Calaris e s'Alighera (sotto assedio marino e terrestre) erano in mano agli aragonesi. Anche Eleonora d'Arborea morì di peste. In una Sardegna fiaccata dalle guerre e dalla peste,... Continue Reading →

Debutto storico de sa Natzionali Sarda

Pòpulu chi perdit is gherras, si sculat, naraiat cuddu. Sa stòria si fait cun medas ainas. Unu pòpulu puru po si intendi pòpulu, depit tenni simbulus, banderas, obietivus e tretus de fai impari. Sa storia de unu pòpulu si fait puru cun su palloni, o cun sa bòcia. Sa rivista Focus storia, in su mesi... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑