Ipotesi di come i sardi portarono la lingua latina ai romani.

Questo articolo è solo un esercizio di fantasia, per ipotizzare i modi con cui i sardi portarono la lingua sarda ai romani. A scanso di equivoci, la tesi di questo blog è sempre la stessa: nati e cresciuti in un epoca di trapassi linguistici italici ci sembra normale sovrapporre o sostituire lingue. Dimenticando che da... Continue Reading →

Il cortocircuito della storia (e della storiografia) sarda.

La storia sarda è un intrico di vicende, vittorie e sconfitte, tradimenti, eventi sfortunati, miopia della classe politica e del popolo sardo, che evidentemente ha la classe politica che si merita. La scoperta, la riscoperta e l'interpretazione, inutile negarlo, ha valutazioni e interpretazioni politiche attualissime, in un senso e nell'altro.Fantarcheologhi vs Archeobuoni (cit. Melis), Archeosardismo... Continue Reading →

Tutti i termini dell’indipendentismo

Bachisio Bandinu nel libro "Pro s'indipendèntiza" (Il Maestrale, 2010) lo ha spiegato magistralmente. Ciascun termine, ogni parola, ogni frase, si porta dietro significati semantici che evocano emozioni, immagini, sensazioni differenti.Cito testualmente dal testo di Bandinu: Indipendenza: "Certamente è una parola che per molti fa problema, in qualche modo crea persino allarme. È una parola perturbante... Continue Reading →

Gli antichi Sardi nella penisola Iberica e la rivoluzione neolitica.

"Cercando Atlantide abbiamo scoperto gli Shardana" (cit.) All'inizio del '900 era assodata la sardità degli Shardana; c'erano poesie, opere liriche, canzoni, testi scientifici. Oggi emerge una storia di primo piano degli Shardana, protagonisti nel Mediterraneo. Accuse di fantarcheologia, mitopoiesi e archeo-sardismo? 7000 nuraghi, tombe dei giganti, statue di Monti Prama, pozzi sacri, prove documentali scritte,... Continue Reading →

La leggenda del dio Ba’al

Narait cuddu, ca su Mesuderràneu, fiat un'arruga chi de millantas e millantas annus, ponit a paris pòpulus diferentis. Amesturat musicas, cantus, lìnguas, cumèrcius, tennologias, deus. In-d-unu fueddu amesturat genti! De calincuna de is antigas paristòrias de su Mesu Orienti, de s'Egitu e de Cartagini s'agatant arrastus in is paristòrias chi si contant ancora calincunu annu... Continue Reading →

Cantoris de stòrias tristas

Furas un'angioni e bandas a presoni furas Casteddu e t'ant a fai urrei. Cantoris de stòrias tristas no conteis de urrei stràngius no conteis de baronis allenus canteis de genti nosta bèndia. Canteis de sa dromida chi s'eus fatu de candu s'urtimu Giugi s'iat bèndiu, arròsciu de cumbati is stràngius, po 100.000 fiorinus. Canteis de... Continue Reading →

Cesare, Pompeo e la resistenza dei pochi

49-45 a.C. Nell'antica Roma, scoppia la guerra civile Karales appoggiò Cesare e fu premiata. Sulki appoggiò Pompeo e fu punita. Entrambi volevano il grano sardo. Tigellio cantava per Cesare, e le sue vittorie. Juke Box antico. Qualcuno nei monti della Sardegna (anche del sud Sardegna) continuava a resistere. --- Immagine, nuraghe sa fraigada, Seti Fradis, Sinnai, antistante... Continue Reading →

Mappa delle chiese campestri in Sardegna

La Sardegna è stata al centro del cristianesimo, almeno nella fase iniziale. Tanti furono i martiri portati in Sardegna dai romani e poi dai vandali. Abbiamo avuto due papi, (Ilario e Simmaco, di nazionalità sarda) importanti episcopi, come Lucifero e martiri importanti, come Antioco, Efisio, Simplicio, Lussorio e Saturno, Gavino, Prothu e Januariu. Le ossa... Continue Reading →

Sardegna, una delle più vecchie dipendenze coloniali del mondo [John Day, storico americano].

Lo storico americano John Day definisce la Sardegna come «una delle più antiche e costanti colonie del mondo». Diceva Gramsci (il 16 Aprile 1919 in un articolo dell’Avanti, avente per titolo “I dolori della Sardegna”) che: “Nel cinquantennio 1860-1910 lo Stato italiano nel quale hanno sempre predominato la borghesia e la nobiltà piemontese, ha prelevato dai... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑