“Mari nostu”, il Mediterraneo degli Shardana.

Nel passato, tutto il mar Mediterraneo era in mano ai nuragici Shardana. Da Gibilterra, fino al Libano, dall'est all'ovest. Su mari fiat totu nostu: era la talassocrazia Shardana. Le varie tracce nel Mediterraneo si evidenziano prima nel ritrovamento dell'ossidiana del monte Arci, già in epoca neolitica, in cui si vede chiaramente che la Sardegna sta... Continue Reading →

Annunci

I Giudici Shardana e i Giudici Medioevali (tratto da Carta Raspi).

La visione della storia predominante vede una Sardegna sempre conquistata dal dominatore di turno, con i sardi passivi, che subiscono, senza nulla incidere sulle decisioni dell'Isola. Tuttalpiù si ammettono delle eccezioni alla teoria di dominio costante dei sardi:  l'eccezione nuragica, quella giudicale e la ribellione di fine '700 con la cacciata dei piemontesi. La visione di... Continue Reading →

La cultura resistente sarda (per Carta Raspi)

"Imposizioni e infiltrazioni durate per ben sette secoli non valsero a romanizzarla: nessuna regione fu così refrattaria, nessuna altrettanto irriducibile. E se poco poterono la forza e il governo di Roma, proprio nulla lasciarono di durevole le ulteriori dominazioni. Sulle coste e le pianure fertili e accoglienti dell'isola, i conquistatori passarono e ripassarono, con piedi... Continue Reading →

Le città-stato Shardana (secondo Carta Raspi)

La conoscenza, per qualche strano motivo, a volte viene sepolta e dimenticata. Poi riscoperta, e poi ancora dimenticata. Molte delle teorie che stiamo RIscoprendo oggi, con L.Melis, Pittau e Ugas erano già state elaborate dal Carta Raspi negli anni '50 del secolo scorso. Dotato di un notevole intuito, Carta Raspi aveva già detto tutto, e anche... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑