Antigu Dillu Sardu (2° parte)

La ballata della Sardegna non più libera, dopo l'acquisizione degli aragonesi. Sardi non più protagonisti della loro narrazione storica, ma perdenti antagonisti del potere straniero. "Como ch'est su filu ordidu, A bois toccat a tessere" (ora che il filo e ordito, a voi tocca il filo tessere) diceva Franciscu Ignatziu Mannu nell'inno sardo "Su patriotu sardu... Continue Reading →

Annunci

La ballata dell’indigeno Papalaxiu

Nella lingua Samoana i Papalagi sono gli uomini bianchi. Nel 1920 un capo tribù, Tuiavii di Tiavea, dopo un viaggio in Europa, tornò sbigottito dalle contraddizioni occidentali, e mise in guardia il suo popolo dal fascino perverso verso l'occidente. I suoi discorsi al popolo vennero pubblicati a sua insaputa. https://open.spotify.com/track/6qcU00LvNTrxeDSy8EDE1L --- L'indigeno Papalàxiu, personaggio inventato,... Continue Reading →

Nuovo singolo dall’album Le orecchie del re: “Me and Mr. Mill”, una spy story sarda.

Parigi, 1940. I nazisti entrano nella città, mentre gli abitanti sfollano in un esodo di massa epocale nel sud della Francia. Una coppia di coniugi cerca di organizzare la caduta del nazi-fascismo partendo dalla Sardegna, incontrando diplomatici inglesi, passando fronti e frontiere di Spagna, Portogallo, Inghilterra e sfuggendo a parecchi interrogatori dei tedeschi. Lui era... Continue Reading →

Romeo and Juliet. Una versada campidanesa in rock melodico.

https://www.youtube.com/watch?v=c7Dc7_o3MZM Si dice che in Sardegna non ci sia mai stata una corposa letteratura prima del 1900. Perché con letteratura immaginiamo Grazia Deledda, Sebastiano Satta, Sergio Atzeni, Cicitu Masala. La letteratura sarda è quella orale dei poeti improvvisatori: is cantadoris, antichi aedi  discendenti dell’arte di Omero. Questo brano si chiama Romeo and Juliet, è un... Continue Reading →

Antigu Dillu Sardu, una ballata-rock per la Storia della Sardegna libera.

https://www.youtube.com/watch?v=zrv4fUCdjbE Antigu Dillu Sardu (1°parte), è il 6° singolo dell'album "LE ORECCHIE DEL RE". Unu antigu  dillu, un canto tramandato dai poeti improvvisatori, i cantadores, dalla notte dei tempi. Ognuno aveva il compito di aggiungere un pezzo di storia. Una ballata-rock, per raccontare la storia della Sardegna, ispirata a Sergio Atzeni. --- (1409 d.C.) Sa... Continue Reading →

La Bardana di Diana, @Le orecchie del re – Storie sarde in Blues.

https://youtu.be/wvnxUUALXag La stella dei tre Re sul dirupo! Ha un sorriso Di grazia ogni granito: La stella dei tre Re… Sette nemici ho ucciso, Sono armato bandito, E tremo innanzi a te!… Canti Barbaricini, Sebastiano Satta --- "Sono quattro le tribù (sarde) delle montagne: i Parati, i Sossinati, i Bàlari, gli Aconites, i quali vivono nelle caverne, non seminano, anzi, compiono... Continue Reading →

“Danzatori delle Stelle”, le 7 tribù e s’annada bona (segundu contu #LeOrecchieDelRe)

Secondo singolo dell'album Le orecchie del re: Danzatori delle stelle. https://www.youtube.com/watch?v=DndoIan6l5Y&feature=youtu.be The 7th day of the 7th month the wind so strong the 7th doctor said: "It's going to be everything alright" So, let's dance dance with the stars. I want a freedom freedom for my people Danzatori delle Stelle, #LeOrecchieDelRe --- On the 7th... Continue Reading →

Le orecchie del re: in un CD le storie “universali” di Sardegna.

Diceva il poeta e intellettuale Francesco Cicitu Masala (ma glielo aveva detto direttamente Tolstoj), che se vuoi essere veramente universale, devi parlare del paese dove vivi, altrimenti sei poco credibile e sei provinciale. Ogni punto dell'universo è il centro dell'universo. Stòrias de bandidus e bardanas (banditi e scorribande), contàscias e paristòrias sardas (racconti, miti e leggende),... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑