Le istituzioni egualitarie originarie sarde

Tundus su ballu de Deus tundu faghidelu andare Recita una canzone sarda. Il cerchio è il simbolo dell'egualitarismo, della parità giuridica e di poteri. Diceva Lilliu che i sardi al tempo dei nuragici non si fecero nazione perché mancava l'apporto delle leadership delle città. Per Carta Raspi invece le città c'erano eccome, erano le città-stato Shardana:... Continue Reading →

Annunci

La barzelletta de su santu “unfrau” de Pauli.

Questa è una barzelletta che si tramanda a Selargius, nei confronti dei vicini Paulesus, cioè monserratini. Non c'era rivalità come con i Quartucciai, ma le cose che si dicevano nei loro confronti erano tante. Piantavano pùncias (chiodi) in terra, sperando che crescessero aciolus (grossi chiodi per travi), ed erano esagerati in tutto, anche nelle accolladas... Continue Reading →

Dove nascono i nuraghi?

La cultura nuragica è affascinante in quanto ancora non decifrata, e perché ci mostra una Sardegna con una unica identità nazionale, dal capo di sopra al capo di sotto. Non si fece nazione perché mancavano le grandi città, diceva Lilliu, che pure ha raccontato in modo poetico come nessun altro la vita dei sardi nel... Continue Reading →

“Mari nostu”, il Mediterraneo degli Shardana.

Nel passato, tutto il mar Mediterraneo era in mano ai nuragici Shardana. Da Gibilterra, fino al Libano, dall'est all'ovest. Su mari fiat totu nostu: era la talassocrazia Shardana. Le varie tracce nel Mediterraneo si evidenziano prima nel ritrovamento dell'ossidiana del monte Arci, già in epoca neolitica, in cui si vede chiaramente che la Sardegna sta... Continue Reading →

Medusa, regina di Sardegna

Per i greci era la Regina d'Occidente. Per i romani era la Regina di Sardegna, figlia di Forco il marinaio, Re di Sardegna e Corsica. Per i sardi era una bellissima regina, dai lunghi capelli, che lottava e cavalcava, guidando il popolo sardo. A Samugheo e a Lotzorai esistono i castelli di Medusa. Si narrano... Continue Reading →

Shardana-rock: vino, capelli lunghi e orecchini.

Dal libro di Sergio Frau in poi (Le colonne d'Ercole - Un'inchiesta) si è diffusa in Sardegna una archeo-mania. Atlantide o meno, come una febbre malarica diffusa dalla puntura di una anofele, questa volta benefica, si sono moltiplicati gli studi indipendenti (vedi Leonardo Melis su tutti), la nascita di gruppi su Facebook di appassionati scrittori e... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑