L'”uomo a tre gambe” della chiesa di Selargius

Riuscite ad individuarlo?
Si trova in alto a sinistra.

phoca_thumb_l_sangiuliano08

Nella chiesetta di San Giuliano a Selargius (pochi km da Cagliari) sul lato esterno, nella parte alta, una strana figura si rivolge ai selargini che entrano dal cancello.

I selargini l’hanno sempre chiamato: “S’omini a tres cambas”, letteralmente “l’uomo con tre gambe”, tra risate e occhiatine.
Inutile dire a cosa si riferisce la terza gamba.

La chiesetta è stata realizzata nel XII secolo, in piena epoca giudicale.
Ci sono parecchie figure all’interno dipinte con ocra, che rappresentano scene di caccia, per cui è stato ipotizzato che la chiesa fosse dedicata a San Giuliano.


Nelle colonne esterne invece sono raffigurati delfini e altri simboli cristiani di quel tempo (inizialmente il simbolo cristiano non era la croce ma un pesce) un airone e sopra il portale un toro ed un ariete.

Da evidenziare che a brevissima distanza ci sono altre due chiese: quella di Sant’Antonio e quella di Maria Vergine Assunta, il che fa pensare che questo luogo fosse sempre stato sacro e il cristianesimo si sia semplicemente sovrapposto alle vecchie religioni, mantenendo le usanze.

Tra le usanze preistoriche religiose sarde vi è la rappresentazione delle simbologie falliche: menhir, betili, capovolti, bronzetti iti-fallici.

Possibile che “s’omini a tres cambas” sia il retaggio di qualche rito passato, che con il cambio di religione ha cambiato solo la facciata, e con il tempo sia stato completamente dimenticato.

Ecco qui la foto ingrandita:

20170416_122029

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: