La ricerca delle origini nel romanzo sardo, secondo Nereide Rudas

Il romanzo sardo, rivela un forte “incentramento” dello scrittore nell'”oggetto” Sardegna, […] che non si limita a fungere da sfondo d’ambientazione, ma si impone come “figura”, come “oggetto forma” polarizzante e totalizzante, come era anche se indiretta protagonista del romanzo.

Il romanzo sardo è pervaso da un sentimento struggente che chiama”nostalgia immobile“.
Nel romanzo sardo la perdita, la separazione e lo stesso tendere verso il luogo originario non sono illusori, ma mitici.

La patria è perduta, o ritenuta tale, non perché è proiettata in un mitico passato. Quello sardo è un nòstos per una condizione originaria, fuori dalla storia.

Il romanzo sardo, visto dal punto di vista di una psichiatra-intellettuale, Nereide Rudas,  scomparsa lo scorso 19 Gennaio 2017.

Annunci

One thought on “La ricerca delle origini nel romanzo sardo, secondo Nereide Rudas

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: