Eravamo felici: l’Eden sardo di Sergio Atzeni

“Passavamo sulla terra leggeri come acqua,
come acqua che scorre, salta, giù dalla conca piena della fonte,
scivola e serpeggia fra muschi e felci,
fino alle radici delle sughere e dei mandorli
o scende scivolando sulle pietre,
per i monti e i colli fino al piano,
dai torrenti al fiume,
a farsi lenta verso le paludi e il mare,
chiamata in vapore dal sole a diventare
nube dominata dai venti e pioggia benedetta.

A parte la follia di ucciderci l’un l’altro per motivi irrilevanti,
eravamo felici.

Le piante e le paludi erano fertili, i monti ricchi di pascolo e fonti.
Il cibo non mancava neppure negli anni di carestia.
Facevamo un vino colore del sangue,
dolce al palato e portatore di sogni allegri.

Nel settimo giorno del mese del vento che piega le querce
incontravamo tutte le genti attorno alla fonte sacra
e per sette giorni e sette notti
mangiavamo, bevevamo, cantavamo e danzavamo
in onore di Is.
Cantare, suonare, danzare, coltivare, raccogliere,
mungere, intagliare, fondere, uccidere, morire, cantare, suonare, danzare
era la nostra vita.

Eravamo felici,
a parte la follia di ucciderci l’un l’altro per motivi irrilevanti.”
(pag. 56)

“Non lasciavamo altre tracce che i nuraghe, le navi di bronzo di Urel di Mu e i piccoli uomini cornuti, guardiani dell’isola, che molti fecero imitando Mir. Nessuno sapeva leggere e scrivere.”
(pag. 65)

[…]

“Mille anni di guerra, disse Antonio Setzu. Questo furono per noi i romani, mille anni di guerra. Non quotidiana, per fortuna. Con pause anche lunghe di pace.”
(pag. 97)”
Tratto da Passavamo sulla terra leggeri, Sergio Atzeni, Ilisso

Ph credit: Vigneto in collina, dipinto di Gabriele Fabris

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: